Passa ai contenuti principali

Ridatemi Jim e io sarò la sua groupie.


Ebbene sì.

per chi, come me, fashion victim dalla tendenza compulsiva si sarà accorto che i nuovi trend dell'autunno inverno 2k16 cono state dettate. Le passerelle impazzano ma agli addetti ai lavori sanno che la passerella da tenere d'occhio è quella che avviene fuori dai grandi party e dalle sfilate. Lo streetstyle già da qualche anno detta regole più severe e osservate delle sfilate. 

Ai più attenti non sarà di certo sfuggito il nuovo trend delle prossime stagioni. Io che in quei tempi non ero ancora nata e delle storie fantastiche di quei anni raccolgo le emozioni dai racconti della mia mamma o da chi le emozioni sa regalarle e condividerle. 
Anni di rinascita e di creatività. Di voglia di progresso e di libertà. Simbolo indiscusso sono i pantaloni a campana(a zampa di elefante). Che a tutti fa ricordare quel periodo senza regole e di continui esperimenti.
I giovani che a pugni duri si fanno sentire pretendendo quell'ascolto che noi, in questi anni, possiamo solo sognarlo. 

Io che di quel grandissimo concerto di Woodstok e delle stelle che hanno fatto brillare quell'evento posso solo dire grazie a youtube o a qualche luminario che ha scattato delle foto e che ora ci fanno incantare.

In quegli anni salutiamo per sempre voci e personaggi come Jimi Hendrix e Janis Joplin. I Led Zeppelin escono con l'ennesima bomba con il loro disco Led ZebbelinIII.



L'uomo nello spazio con la missione Apollo 17 e siamo nel 2015 e ancora non inventano lo smalto che non si sbecca dopo 5 minuti dall'asciugatura.

The Dark Side of the Moon dei miei tanto amati Pink Floyd e qui c'è gente che si strappa i capelli per Justin Bieber e io convinta di essere una ragazza di altri tempo ma di certo non questi.

Al cinema le grandi pellicole come Il Padrino, Grace, Lo squalo, Rocky- con il suo famoso grido Adrianaaaa e il suo sexappal che caro Gabrie spicciamo casa. Guerre Stellari, l'Esorcista e La febbre del sabato sera con quel movimento ancora caro ai nostalgici.

Quindi cercate di contenere i vostri ormoni impazziti quando guardate l'Onore e il Rispetto o altre diavolerie del genere.

Dopo tutto i grandi anni '70 sono tornati e con esso ridatemi Jim Morrison e io sarò la sua grupie. 

Noi che interessa solo l'aspetto frivolo di quegli anni ma riportare alla memoria la caparbietà e il coraggio non fa male alla testa e al cuore, senza vergogna e senza pretese, ma con sano rispetto aprite gli scatoloni delle vostre mamme e fate rivedere almeno metà di quello che hanno visto quei capi lì.

Pantaloni a zampa e look da hippie in chiave moderna riempiranno le nostre città. Suede e cappelli dalla banda larga usciranno da ogni vicolo pronti a conquistare il mondo o qualche uomo. Frange in ogni dove senza se e senza ma. Qui e ora.






















Il colore simbolo degli anni '70 è il marrone in tutte le sue sfumature arrivando al borgona. Color cammello per il suede e quello mattone per maglie e mantelle. 

Frange da moderare. Che sia uno e solamente uno perche poi si finisce con l'esagerare e uscire da un party a tema a noi non piace. 

Parola d'ordine è moderare. 

Pochi pezzi anni '70 che il total look qui è bandito. 

  Tornano i cappotti asimmetrici e non molto oversize.
 Dai colori forti o anche pastello-la mia ricerca di uno  rosa ancora non l'ho chiusa-. Mantelle e giacche in  suede (camoscio) che fa tanto Charlie's Angels.

 Pantaloni a zampa in ogni dove, in ogni colore e di  qualsiasi stoffa. Ma non salutate ancora i tanto cari  pantaloni in pelle o che siano leggins. Purchè  fasciano e delineano la silhouette. 

 Ho creato questo look per che degli anni settenta preferisce i racconti di qualche groupie che si è accaparrata la cinta o un foulard di quel suo amante proigito. -tornano le famose cinture sulle camice-

Accessori must have cappelli a banda larga ma di qualsiasi tipo e mood. Guanti in pelle e cinturoni. 
  Spazio alla creatività ma la personalità non lasciatela  mai a casa.





Posta un commento

Post popolari in questo blog

FASHION | TEMPO DI SALDI

E’ decisamente arrivata l’estate, ma quella calda, afosa e “stancante”. Non ci fa pensare altro che poter stare in riva al mare, a sorseggiare una bibita fresca, in pieno relax senza il rischio di evaporare come se stessi in città. Ebbene si, vi scrivo ancora dalla città e di andare in vacanza è ancora presto, ma in questi giorni mi sono consolata molto bene. Gironzolando sui vari siti in vista dei saldi e con i trenta gradi all’ombra mi sono data allo shopping online.

La chioma...splende! (Beauty)

Ciao bellezze.
Eccomi con un altro post Beauty. Oggi si parla di capelli. Soprattutto come curarli e domarli.
Personalmente mi piace variare, come avrete notato. Non prediligo necessariamente dei prodotti rispetto ad altri. Li provo tutti e poi valuto quale potrebbe andarmi bene.
Per quanto riguarda il tema CAPELLI, giuro che ne ho provate di ogni. Mai uno che riesca a soddisfarmi pienamente. Ho dei capelli un pò particolari. A me non piacciono per niente!! A mio modo cerco di domarli come meglio mi riesce. Avendo capelli abbastanza secchi sulle punte e un pochetto doppi tendono ad incresparsi facilmente. Ok, ad immaginarli sembra che vado in giro con un gatto morto in testa!!! Tranquilli è esattamente così. ;) eheh
Causa capello abbastanza particolare cerco di curarlo al meglio ma, come potete notare, non vado alla ricerca di prodotti super costosi. Cerco di usare prodotti facilmente accessibili a tutti e molto low cost. Penso che la qualità non sia collegata al costo, ma questo in …

TRAVEL | ROADTRIP GARGANO: BAIA DI VIGNANOTICA

Il Gargano per me è vacanza estiva a tutti gli effetti. Anche se ogni estate parto alla scoperta di nuovi posti, non passa estate che non faccio tappa in una delle splendide spiagge del Gargano.

Ogni estate scopro una spiaggia nuova. Qualcuna segreta, un'altra ormai diventata troppo turistica. L'altra inusuale e nascosta, insomma ogni estate una scoperta.
Il Gargano è famoso per location e paesini come Vieste, Peschici e per i meno frequentatori vi consiglio anche Mattinata.